bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Basket C Gold: Geonova sconfitta, ai play off con il quinto posto

legnaia geoonova

La Geonova chiude la stagione con una sconfitta, contro l'Olimpia Legnaia il tabellone del Palafilarete segna 86/80

 

Olimpia Legnaia – Geonova

25/20 – 38/43 – 60/61 – 86/80

25/20 – 13/23 – 22/18 – 26/19

Olimpia Legnaia

Bandinelli 13, Conti 4, Cambi 14, Lorbis , Scali 8, Nardi 1, Cambi , Rosi 6, Del Secco 2, Corzani 14, Simoncini , Mascagni 24

All. Zanardo , Vice Miniati Ass, Fontanelli

Geonova

Del Debbio 13, Zita 6, Romano 33, Tempestini 3, Barsanti 16, Russo , Puccinelli , Tessitori 14, Pagni , Pierini

All. Piazza, Vice Chiarello Ass Puschi

 Ultimo fischio di stagione per la regular season, Olimpia Legnaia e Geonova di fronte nell’ultima di campionato, palla in aria e la prima azione è per i giallo/blu con annesso relativo canestro.

Poi è la volta della Geonova, tripla di Romano e a seguire tripla di Zita, poi Barsanti e Romano dalla lunetta, ma l’Olimpia come previsto non è scesa in campo per far presenza, Rosi, Mascagni e Corzani tengono la squadra ad una lunghezza 8/9 ai primi 5 minuti di gioco.

E’ Del Secco e poi Corzani dai liberi per 13/13, Cambi penetra per altri due punti più un fallo che lo manda in lunetta per il sorpasso 15/14, l’Olimpia spinge forte fino a portarsi sul 25/20 finale alla prima sirena.

Il secondo quarto inizia con due liberi messi da Cambi, la Geonova si affida a Del Debbio che dalla distanza  la infila da tre, poi a Tessitori per il meno due.

Ma l’assedio all’area piccola dei bianco/rossi è asfissiante, dopo almeno cinque tiri sbagliati e altrettanti rimbalzi persi della Geonova, Mascagni infila la tripla e coach Piazza chiede time-out.

Inerzia che ancora alimenta le azioni dei padroni di casa, mentre le risposte della Geonova portano la firma di Tessitori, Del Debbio e Romano, ma ancora non basta, a tre dal riposo, l’Olimpia è ancora avanti 38/36.

I ragazzi di Piazza riescono a mettere il naso avanti di una lunghezza grazie ad una precisa parabola da oltre sei metri di Zita, adesso si gioca nell’area dei padroni di casa, Barsanti rimedia un fallo e dalla lunetta fa due su due, ancora un fallo, questa volta su Romano e di nuovo due su due per il 38/43 finale .

Al rientro in campo sono sempre i padroni da casa a dettare le regole, Corsani da tre Cambi da due e di nuovo Corsani da tre riportano la squadra avanti 48/43, un freno prova a metterlo Del Debbio con una bella tripla, poi un tecnico all’Olimpia manda il capitano Romano in lunetta e assoluto protagonista in questa fase, Del Debbio mette un’altra bomba per il nuovo vantaggio 48/50, gli fa eco Barsanti con una sua bomba per il più 5.

A due e 45 dal termine del terzo periodo la partita sembra essersi trasformata in una gara di tiri da tre, Rosi per i padroni di casa, Tempestini in risposta e ancora Scali da tre, Pierini da due, Mascagni risponde e infine Romano chiude con una tripla il quarto, 60/61 il punteggio

Ultimo giro di boa della stagione e ancora si viaggia a suon di triple, otto quelle messe a segno dall’Olimpia e 9 per la Geonova, ma il parziale in apertura di quarto 6/0 potrebbe diventare peso.

A spezzare il ritmo dei giallo/blu arriva un fallo su Romano, due su due, subito azzerato dai padroni di casa, la Geonova sembra non riuscire a scrollarsi di dosso la pressione del Legnaia, mancano 4 minuti e Corzani infila due triple pese come macigni che lanciano i padroni di casa sul più 11.

Contro break per la Geonova 0/8 per l’81/78 a meno di 40 secondi dal termine, ma non basta l’Olimpia va a canestro per l’83/78 guadagnando anche la lunetta, resta il tempo per vedere ancora due canestri che la sirena suona fissando un finale decisamente amaro per la Geonova che chiude la stagione con una sconfitta, finale al Palafilarete 86/80

 


telnet 230x230        sice 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.