bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Incredibile Forte, sbanca in due minuti Lodi e si regala Gara5

image3

I ragazzi di Bresciani sull'orlo del baratro trovano un Pedro Gil da leggenda per forzare la serie a gara5. Cinque a quattro il finale di una gara che resterà negli annali non solo dei tifosi rossoblu ma di tutti gli appassionati di hockey su pista.

Se a nessuno sono saltate le coronarie, probabilmente è perché non esiste tifoso che si vorrà perdere gara5 martedì prossimo, quando una tra Lodi e Forte dei Marmi si cucirà sul petto il tricolore.
Se già i decisivi rigori di Gara3 avevano fiaccato la resistenza degli appassionati, Gara4 è stata un turbinio di emozioni contrastanti, coi lombardi vicini, vicinissimi alla storia e i campioni di Italia in carica forti e determinati a trascinare nel catino del PalaForte l'ultima in terra italica dei due fuoriclasse spagnoli Pablo Cancela Moll e Pedro Gil Gomez.
Sono stati proprio loro a suonare la carica quando la marea giallorossa sembrava prevalere sui versiliesi, quando l'inevitabile sconfitta avrebbe di colpo sancito la fine di un ciclo che coinciderà comunque col termine della stagione.
Già perché per ribaltare una gara a tratti stregata come quella del PalaCastellotti (0-2 e 2-4) ci vogliono tante componenti, non ultima la fortuna, come quella che ha visto il tap-in al volo di Malagoli stamparsi sul palo a Stagi battuto, sarebbe stato il gol del 5 a 3 a 180 secondi dal termine, una mazzata pazzesca. Ed invece dopo 60 secondi Alessandro Verona commette una simulazione davvero ingenua, che farebbe discutere se 20 secondi prima gli arbitri non avessero punito per la stessa infrazione Cancela, decimo fallo e Gil sulla piazzola.
Nella realizzazione del catalano c'è tutta la voglia di non mollare del gruppo di Bresciani, ci vogliono infatti 3 tiri per avere la meglio di Català, l'ultimo dei quali una magia per rapidità e forza col capitano rossoblu che colpisce la pallina ad una mano.
Il contraccolpo per una partita vinta tante volte dal Lodi è terrificante, l'aria al palazzetto si fa sempre meno elettrica e sono questi piccoli particolari che non ti puoi permettere di non pagare quando in pista c'è un rapace come Pedro Gil.
Minuto 1.23, quello che potrebbe restare nella storia dei tre anni del campionissimo di Sant Sadurní d'Anoia in rossoblu. Il capitano ruba pallina in fase difensiva, poi comincia a puntare gli avversari come mille volte ha fatto in carriera, finta a destra, finta a sinistra, frenata e ripartenza, un balletto che dura 10 secondi, fino a quando Català si gira esterrefatto a raccogliere la pallina alle sue spalle, Gil lo ha pietrifica con una folgore che si insacca sotto la traversa.
È la rete che manda le due squadre a Gara5, quella che fa esultare tifosi, dirigenti ma soprattutto Bresciani, che non riesce a contenere l'entusiasmo alla sirena e corre in pista ad abbracciare i suoi ragazzi, alla rete di fronte lo spicchio riservato ai tifosi versiliesi.
Attenzione adesso a pensare di aver già vinto, il Lodi ferito, sa però come si vince sulla pista fortemarmina, essendosi regalato una coppa Italia tra le più inattese degli ultimi 10 anni.


telnet 230x230        sice 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.